Android, iOS e Windows Mobile: quale scegliere In evidenza

  22 Ottobre 2015

Smartphone, more than a phone...già, perchè ormai parlare solo di cellulare, connettività o social sembra decisamente riduttivo per quelli che instaurano una vera e propria relazione "sentimentale" col proprio telefono.

Da utilizzatore di Android e amante dell'Open Source può essere di parte confrontare il robottino di Google col sistema iOS che Apple adotta in esclusiva sui propri terminali, ma cercherò di essere obiettivo partendo da quella che è la logica molto diversa tra possedere un Iphone o un altro smartphone Android. In questo confronto non si può non parlare di Windows Mobile che ha fatto sicuramente molti passi avanti e si configura come terzo incomodo.

Il mondo Apple è un mondo un po' a sé, iPhone si compra non solo per quello che offre ma per quello che rappresenta: è come comprare un bel vestito firmato, la qualità non si discute ma nel costo va messo in conto il valore del marchio, che da solo rappresenta molto. Confrontati con i terminali della concorrenza, tecnicamente gli iPhone non offrono di più (anzi, basti pensare alla capacità della batteria), ma certo contare su un sistema operativo di proprietà permette di ottimizzare al meglio il funzionamento del dispositivo, cosa più complicata per software Open Source che le varie case sono chiamate a personalizzare.
In ogni caso la robustezza e la semplicità di base del sistema iOS lo rendono molto fluido, veloce ed intuitivo, ed anche molto curato graficamente, cosa non secondaria; per contro il sistema è meno personalizzabile e flessibile...provate a ricaricare un iPhone ad un qualsiasi computer con la presa USB: nemmeno lo riconosce! Anche per le applicazioni il mondo Apple è molto più chiuso e spesso si trovano solo a pagamento. Anche la compatibilità degli accessori è molto più limitata, e quelli per iPhone si fanno pagare (ultimamente sono stati anche aggiornati nei prezzi e sono decisamente "preoccupanti"). L'essenzialità e la pulizia dello stile è fin troppo evidente, tant'è che i menù e le opzioni possono risultare anche troppo "povere", per chi è abituato come me ad utilizzare sistemi complessi può risultare quasi limitativo.

Android nasce come progetto Open Source, un'origine molto meno commerciale di iOS che da un lato permette una flessibilità e una personalizzazione assoluta; certo il sistema è un po' più complicato, anche se le ultime versioni sono molto migliorate. Sulle App si trova praticamente di tutto, anche se spesso si trova troppo! App con troppa pubblicità, che non funzionano o lo fanno non benissimo..per questo motivo occorre sapersi orientare bene e tenere conto delle numerose recensioni che appaiono su Play Store.
Però...basta attaccare un telefono ad un PC e si riesce a gestire praticamente tutto. Diciamo che se da un lato le possibilità e la flessibilità sono ai massimi livelli, occorre un po' di esperienza e attenzione se non si vuole fare troppi pastrocchi col telefono. Gli stessi aggiornamenti possono essere meno funzionali del sistema iOS e dare qualche problema proprio perchè Android non è progettato per un telefono particolare. Ricordiamoci poi che Android "puro" è utilizzato solo dai dispositivi made in Google mentre le varie marche, Samsung in testa, forniscono versioni personalizzate con più opzioni ma che appensantiscono anche il sistema, e anche qui la valutazione dipende dal dispositivo: di certo un hardware molto potente rende la fluidità e la velocità del sistema molto più performanti di smartphone di fasce non alte. Per dirla tutta, alcuni dispositivi Samsung come il mio vecchio S2 plus non erano esenti da bloccaggi, e anche qui il produttore diventa fondamentale nell'ottimizzazione del sistema.

Un cenno a Windows Mobile, che nelle ultime versioni è molto migliorato e che secondo me si colloca a metà strada tra la semplicità e l'essenzialità di iOS e la flessibilità e la complessità di Android: la sua diffusione è più limitata, ma Microsoft sta puntando molto sul sistema tant'è che Windows 10 pare il cugino evoluto per interfaccia e funzionalità. In realtà questa via di mezzo per certi versi lascia un po' perplessi (basti pensare che non si può ricaricare il telefono senza che sia acceso!!), ma credo che le future versioni saranno ancora migliori.

Ma per concludere...quale sceglierei?
Se non si bada al portafoglio e si ha un sistema integrato tra computer-tablet-smartphone iOS (e di conseguenza iPhone) è un sistema cucito per l'utilizzatore finale, però il rischio è diventare "Apple" dipendenti anche nella scelta degli accessori.
Se si vuole il massimo della flessibilità Android è la scelta migliore, con lo svantaggio di un sistema sviluppato non in esclusiva per un dispositivo, ma la scelta dei modelli è pressoché infinita tra marchi e livelli di costo diversi: quando acquistate uno smartphone pensate anche alla vita utile che potrà avere, perchè le nuove versioni di Android (siamo arrivati da poco alla 6) tendono ad essere rilasciate solo per i modelli relativamente più recenti.
Windows Mobile lo mettiamo a metà tra l'uno e l'altro, ma l'integrazione con Windows potrebbe essere un bel vantaggio soprattutto nel prossimo futuro.

In realtà credo che la cosa migliore sia quella di provare i vari sistemi e farsi dare qualche consiglio dagli amici, ma solo da quelli obiettivi!

 

 

Lascia un commento

Post popolari

Headlines